LAVORI USURANTI E PENSIONAMENTO ANTICIPATO 2024

Cosa si intende per “lavori usuranti”?

Secondo l’art. 1 del D.lgs. n. 374/93, un lavoro si dice usurante quando, per le sue caratteristiche intrinseche, richiede un forte e continuativo impegno fisico e/o psichico.

Quali sono i lavori usuranti ?

Le mansioni particolarmente usuranti sono sempre quelle definite dal d.m. del 19 maggio 1999 e svolte:

  • in miniere o in sotterranei con carattere di prevalenza e continuità;
  • nelle cave di materiale di pietra ornamentale;
  • nelle gallerie;
  • nei cassoni ad aria compressa;
  • dai palombari;
  • ad alte temperature;
  • del vetro cavo;
  • in spazi ristretti (in particolare per attività di costruzione, riparazione e manutenzione navale) o all’interno di intercapedini, pozzetti o doppi fondi;
  • di asportazione amianto.

Sono da considerare usuranti anche il lavoro notturno, la conduzione dei veicoli pesanti adibiti a servizio pubblico di trasporto collettivo, il lavoro alla cosiddetta “linea catena” in alcune lavorazioni individuate dal d.lgs. n. 67 del 21 aprile 2011.

Quali sono i requisiti ?

I requisiti per il pensionamento agevolato per i lavoratori che svolgono attività usuranti nel 2024 e fino al 2026 sono:

  • quota 97,6 con almeno 61 anni 7 mesi di età e 35 anni di contributi.

Contatta il tuo consulente del lavoro e l’INPS per capire se hai i requisiti necessari per fare domanda di pensione anticipata

Come e quando fare domanda

La domanda deve essere presentata:

  • entro il 1º marzo qualora i requisiti agevolati siano maturati nel corso dello stesso anno;
  • entro il 1º maggio dell’anno precedente a quello di maturazione dei requisiti agevolati qualora tali requisiti siano maturati a decorrere dal 1º gennaio 2025 (ad esempio: se i requisiti saranno maturati nel 2025 la domanda deve essere presentata entro il 1° maggio 2024 ).

Per ottenere la pensione anticipata con i requisiti agevolati, è necessario che venga riconosciuto il beneficio per lavoratori addetti ad attività lavorative particolarmente faticose e pesanti.

La domanda di accesso al beneficio e la relativa documentazione devono essere presentate alla sede INPS territorialmente competente.

Per ulteriori dettagli e supporto personalizzato, contattateci